frontpage

Concludere i progetti entro la scadenza, nel rispetto del budget e dello scopo

img_0157.jpg

In un mercato in cui 1 progetto su 2 fallisce, essere capaci di completare i progetti rispettando scadenza, budget e scopo costituisce un vantaggio competitivo notevole. La buona notizia è che acquisire questa competenza è possibile; non solo: è anche alla portata di tutte le aziende, nel senso che non servono investimenti enormi in struttura. Si tratta, invece, di osservare il processo di gestione dei progetti in ottica sistemica, in modo tale da imparare a eliminare gli errori tipici della metodologia tradizionale.

Scoprite come Vai >>

Scorte: un’area di notevole (potenziale) miglioramento.

aaron-mello-1073568-unsplash.jpg

Il magazzino rappresenta, per molte aziende , un’area di notevole (potenziale) miglioramento. Che si tratti di un’azienda manifatturiera o di un distributore, aumentare la rotazione dei prodotti produce effetti considerevoli sul conto economico, sia nella sezione costi che nella sezione ricavi. Infatti, in termini di costo si possono risolvere problemi di spazio, di immobilizzazione di capitali (in Circolante), ma anche di aumento del livello di tassazione- dato che per il fisco le scorte rappresentano reddito potenziale. Per contro, parlando di ricavi, è evidente che la mancanza di prodotto (stock out) è causa di mancate vendite.

E l’impatto è tutt’altro che modesto: passare da una rotazione media di 6 volte l’anno a 12 può rappresentare, in funzione del fatturato e del margine lordo, una piacevolissima sorpresa.

La nostra metodologia prevede di analizzare il processo in ottica sistemica (vedi immagine), e in particolare le relazioni di causa-effetto, per poi definire successivamente la soluzione più adatta che permetta di vedere risultati immediati, gettando però le basi per un processo di miglioramento continuo.

“The rights measure and when” by Henry Fitzhugh Camp — 2017 TOCICO International Conference

Per approfondire, senza impegno, e valutare i potenziali benefici per la tua azienda, clicca qui.

Crescere in Modo Sostenibile e Profittevole

Ogni miglioramento deriva da un cambiamento, ma non tutti i cambiamenti producono miglioramenti.(Dr. Eliyahu Goldratt)

I Sistemi Complessi

Tutti i sistemi complessi sono costituiti da un insieme di attività interdipendenti fra loro, una delle quali, in un determinato momento, costituisce un limite alle prestazioni del sistema stesso.

Qualche esempio? Prendete un’organizzazione qualsiasi, un processo gestionale o un progetto: sono tutti esempi validi di sistema complesso e, in quanto tali, ognuno di essi ha un “anello debole”, una parte del processo, una funzione, un’attività critica capace di limitare appunto il sistema.

Il Processo di Miglioramento Continuo

Dunque, utilizzando il linguaggio del Sistema, chi intende ottenere un miglioramento, dovrà seguire un processo che vede le seguenti fasi:

  • decidere perché cambiare
  • identificare cosa cambiare
  • definire quale soluzione adottare
  • stabilire come dar vita al cambiamento

La fase di identificazione del cosa cambiare, in particolare, è critica. Prendiamo, ad esempio, la catena nella figura a lato: che beneficio si otterrebbe dal rafforzare l’anello verde o — peggio ancora — quello blu? Assolutamente nessuno!

La Visione Sistemica

Perciò è fondamentale una visione sistemica, ad esempio utilizzando gli strumenti messi a disposizione dalla Theory Of Constraints, che permetta di capire dove intervenire, valutando l’impatto dell’eventuale cambiamento sull’intero sistema per evitare il rischio di dar vita a progetti di cambiamento che, oltre a non produrre miglioramenti, potrebbero addirittura causare detrimento al sistema.